E per tetto un cielo trapunto di stelle

La luce della luna

come argenteo manto

mi ricopre soffusa

e si distende con me

sulla sdraio del giardino.

 

Incrocio le braccia 

dietro alla testa

e finalmente godo 

della quiete notturna

nell’attesa frescura.

 

M’incanta ogni forma

che nell’oscurità intravedo

e ogni suono è leggiadro:

sotto la volta celeste

ritrovo la mia casa.

 

La testa sognante

gli occhi lucidi

il cuore gonfio

e per tetto un cielo

trapunto di stelle.

 

 

P@R

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...