E passa giugno

E passa giugno
con le bionde messi
maturate al sole
di novella estate.

Macchie di papaveri sparsi tra le spighe
il vento accarezza
e come lunghe onde flottanti
muove nei campi.

È questa la stagione
che da sempre ho amata
le appartengo, mi somiglia,
a giugno io sono nata.

Amo il cielo terso
dove lo sguardo
sprofonda e vola
nell’azzurro perso.

Amo la torrida calura
che s’accosta
a lambire la terra
ormai matura.

E le maestose volte notturne
trapunte a miriadi di stelle e d’astri
m’allargano la mente e il cuore
con infinita estasi e tenero stupore.

 

P@R

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...