27 gennaio 2019 “Giorno delle memoria”

Ricordiamo il passato, per non essere indifferenti a ciò che avviene nel tempo presente!

Pensiamo a ciascuno di coloro che oggi invocano il nostro aiuto come ad un uomo, ad una donna, ad un bambino. Non come una massa indistinta, invisa, invadente.

I migranti in mare… ognuno di loro una persona, un volto, un nome, una storia.

I migranti in mare… ognuno di loro, un figlio, un genitore, un fratello, una sorella, una persona cara, un amico.

I migranti in mare… ognuno di loro un sogno, un’aspettativa, un desiderio, un progetto, una vita.

Ricordiamo il passato, per non cadere nell’indifferenza di ciò che avviene nel tempo presente!

P@R