Sentirsi sbagliati o fuori posto

“Ogni volta che ti sforzi di aderire ad un modello è perché non ti rendi conto di ciò che sei. Magari funzioni diversamente.

Magari senti più naturale dormire di giorno e stare sveglio di notte.
Magari trovi stupide delle idee collettivamente accettate.
Magari non vuoi pranzare sempre alla stessa ora.
Magari non riesci a stare a tuo agio con una certa persona.

Allora inizi a chiederti perché ti senti ‘sbagliato’ o ‘fuori posto’ e ti sforzi di aderire ad un modello.
O, al contrario, fai di tutto per contrastare il modello di base creando comunque un contro-modello.

Nessun pensiero, emozione o sentimento è sbagliato.
Ciò che senti è sempre giusto altrimenti non lo sentiresti.

Si chiama diversità.
Nessuna foglia si sente in colpa perché più secca e nessun gatto si sente sbagliato perché non riesce ad abbaiare.

La natura è un’esplosione di creatività nella sua diversità.
Solo nella diversità è possibile trovare ciò che profondamente condividiamo e che non dipende dalle differenze.

Diversamente se ci imponiamo un punto in comune non troveremo mai il vero punto in comune.

Non è necessario compiacere né gli altri né se stessi.
Non è necessario scusarsi per ciò che si sente.
Non è necessario dover sempre analizzare e capire il perché e il per come si funziona in un certo modo.

Non tutto è un territorio per l’analisi.

Ognuno sta facendo il suo percorso; a volte ci si incontra e a volte ci si lascia.
Non è necessario imporre nulla a sé stessi e agli altri…”

 

Gabriele Pintaudi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...